5° giorno del 2° mese, 2009 Dopo la Caduta

– Non potete trattenermi, io sono un’anima libera, no no. Io non sarò come voi poveri deboli, no no, che si lasciano, abbindolare, sedurre, plasmare, no no… l’anima mia resiste e come un… un… un vaso ecco, un vaso, no no, che ripudiato non si lascia immischiare… no no… IO RESISTO, io non scappo… no no… e ora scusate, FUGGOOOO

Grida e parole biascicate da un uomo seduto all’angolo del banco di una taverna.