Pentesilea, 4° mese 2009 Dopo la Caduta

15° giorno del 4° mese Dopo la Caduta

Sede corporativa nei pressi di Parma

Come da Vostra espressa richiesta, ho radunato i vari esponenti delle Corporazioni di ritorno dalla missione affidatagli.
Devo innanzitutto notificarVi che i resoconti che mi sono giunti non sono del tutto certi, poiché purtroppo, nonostante i flussi magici sembrino essersi stabilizzati, i portali delle ombre continuano a rimanere chiusi.
Da ciò consegue che i tempi in cui le informazioni ci arrivano siano notevolmente più lunghi rispetto al passato.
Dopo aver lungamente interrogato i testimoni sui diversi fatti, sono pronta renderVi un resoconto il più possibile esaustivo degli accadimenti dell’ultimo periodo.

Come richiesto dalle Corporazioni, le armate si sono radunate per diversi giorni, dall’undicesimo al tredicesimo del quarto mese dell’anno 2009 Dopo la Caduta, a Castello Sopra la Collina per verificare le allarmanti voci che volevano la rocca deserta.

Tra le poche certezze che abbiamo c’è quella che, in effetti, il Castello è stato realmente abbandonato e nessuno sa di preciso dove si sia spostato Mastro Weyland: pare sparito insieme a tutti i suoi apprendisti.
La rocca però non era deserta, anzi, è stata trovata assediata da un nutrito gruppo di briganti talosiani che si fanno chiamare “i posseduti di Talos” e che molto probabilmente sono riusciti a mettere le mani su importanti tomi e gemme presenti nella dimora.
A questo proposito devo deludere le aspettative di chi avrebbe voluto avere notizie di importanti manufatti: niente di veramente rilevante è stato riportato presso le sedi Corporative.

Sembra che, con molti sforzi da parte delle armate, ora il castello sia stato liberato.
Purtroppo durante le ispezioni diversi dispositivi di difesa, probabilmente predisposti da Mastro Weyland, sono entrati in funzione: questo, ovviamente, ha portato diversi problemi che dovrebbero risolversi in breve tempo.
Speriamo che lo stesso avvenga per una nuova epidemia che ha colpito la zona e infettato diversi membri delle armate; Vi ricordiamo che è la seconda malattia che si manifesta ad Altarupe in pochissimo tempo: nei primi mesi dell’anno la zona di Macer e Pestar è stata colpita da una terribile malattia che, ringraziando gli Dei, non si è trasmessa agli esseri umani. Aspettiamo comunque resoconti più dettagliati da Cole Jornid che dovrebbe essersi fermato per controllare la situazione.

Tra gli altri inconvenienti accorsi durante il raduno delle armate va menzionata la nefasta presenza di Argail, sedicente paladino del Primigenio.
Purtroppo questo personaggio, noto da tempo per essere persona irrazionale e violenta, ha attaccato più volte diversi membri delle armate.
Inoltre Argail, che sembra avere un certo seguito tra alcuni esponenti delle armate, ha “profetizzato” un’imminente fine del mondo, creando in alcuni sconcerto in altri incredulità.
Fatto sta che all’orario previsto per la presunta fine il paladino è stato attaccato e a quanto pare ferito e infine si è allontanato spontaneamente dalla zona.

Faccio seguito a queste notizie con un’altra indubbiamente più felice: possiamo cominciare ad approntare la cerimonia per l’investitura ad Anziano Corporativo in quanto sembra che le prove di alcuni aspiranti siano finalmente giunte al termine.
Per evitare le sgradevoli conseguenze che tutti conosciamo, mi permetto di suggerire che il rituale venga approntato con largo anticipo, anche tenendo in considerazione il fatto che molti collaudati riti hanno perso la loro efficacia durante il marasma magico.

Purtroppo, sebbene le Corporazioni si siano mosse velocemente per trovare il modo migliore di sfruttare le correnti magiche, dobbiamo notificare che i membri della Corporazione Maghi hanno fatto pochissimi, per non dire nessuno, progresso per risolvere l’infausta situazione dei portali e diversi testimoni mi hanno riferito che questo fatto comincia a ledere i nervi di mastro Zildjian, oltre a quelli di diversi altri Anziani Corporativi.
Anche la Milizia sembra non sia ancora riuscita a trovare una soluzione alla scomparsa dell’aura e a questo proposito farei notare che forse una maggiore collaborazione da parte della Corporazione dei Chierici e dei Maghi potrebbe essere d’aiuto.

Per quanto riguarda le armate, nonostante diversi momenti di tensione e molte voci incontrollate, pare che per il momento la situazione sia abbastanza stabile e che non ci siano guerre imminenti tra le fazioni.
Il clima di apparente calma è probabilmente dovuto al fatto che buona parte dei territori hanno problemi interni più urgenti che elenco per non farci trovare impreparati davanti a situazioni contingenti:

Altarupe ha presenziato al raduno delle armate guidata dal Dux Anarion D’Yvresse, in quanto pare che l’Imperatore Artemis I abbia avuto alcuni problemi oltre ad una leggera indisposizione. La di lui moglie, Psiche Da Ege, ha presenziato come rappresentante della casata Della Rocca. Pare che in seguito ad alcune battute poco felici dell’Imperatrice ad una delegazione di Amargosiani ora le tensioni tra i due territori siano indubbiamente peggiorate.
Inoltre le coste occidentali di Altarupe continuano ad essere attaccate dai leviatanidi, che al momento hanno riconquistato il marchesato di Leviath.

L’armata di Narva è ancora molto provata dalla guerra ma pare che il consigliere del duca Damien dei Denti di Drago, Valdmir Clegane, si stia dimostrando un ottimo diplomatico. L’innata simpatia ispirata dalla variopinta (e disinibita) presenza del gruppo dei Nocturno Corax sembra stia portando Narva verso nuove alleanze, anche se al momento non sono ancora del tutto delineate.
Sono inoltre spiacente di comunicare che a quanto pare la Badessa di Imp-na-dar Tesla ha completamente perso la memoria in seguito ad un rituale non perfettamente riuscito.
E’ stata nel frattempo anche ratificata la nuova carica nobiliare di Abate di Eius a Arlem Halos.
Mentre per quanto riguarda la Corporazione Chierici il seggio di Cardinale di Crondor è stato assegnato ad Ananta Nagaraja e quello di Inquisitore di Crondor a Astrion Zabor.

Ran ha presenziato al raduno a ranghi ridotti e la cosa, in effetti, non ha stupito. Il territorio e gli uomini sembrano impegnati in una grossa campagna di bonifica e ricostruzione e quindi non ci si poteva aspettare nulla di diverso. Sembra tra l’altro che sia in corso un qualche tipo di trattato tra Ran e Velis, anche se al momento non si sa nulla di più preciso.
L’armata di Ran, deceduto il loro precedente condottiero “il Leone” Orbashà, è stata raggiunta dal marchese di Adranor, Gideon Lasalle: si dice sia un nobile poco avvezzo a trattare con i plebei e con i soldati e sembra che non gradisca affatto la vita di accampamento. Probabilmente proprio per questo non è stato ricevuto troppo cordialmente dagli “uomini liberi” esponenti dell’armata.
Pare abbia presenziato al raduno presso i territori di Altarupe per riportare notizie e pareri al sedicente Concilio dei Nobili di Ran, dal quale dovrebbero dipendere le sorti politiche dell’intero Ducato.
Anche questo sembra non essere stato gradito dal popolo ranita che, dopo anni di oppressione, sembra non piegasi di buon grado ai modi altezzosi e alle convenienze di facciata.
Resta da vedere se in questo frangente vinceranno i principi o le ragioni di stato.

L’armata di Talos è stata di nuovo segnata da un profondo lutto per la morte di Silent De Vir, Castellana di Borgoalto perita durante le prove per diventare Anziana Corporativa.
La notizia della sua dipartita è stata data su pubblica piazza nelle prime ore del 13° giorno.
Dopo la morte del marito Laars Worgensson, avvenuta sempre durante le prove Corporative, ella lascia due figli orfani, Libith e Aleslosh a cui vanno le condoglianze delle Corporazioni tutte.

La capitale di Velis continua a subire pesanti attacchi per mano di un manipolo di Fiamme di Karhal e sembra che di questo l’armata abbia chiesto ragione ad Altarupe, sotto il cui Impero si trova il vulcano, patria di queste creature.
Fatto minore, ma non meno eclatante è la notizia della resurrezione di Isabel Valorian, avvenuta durante il di lei rito funebre senza apparente intervento divino. Il ritorno alla vita della neo-moglie di Gregorius Caio Sinistro ha portato grande gioia in tutti gli amici già radunati per piangerla.

Si notifica inoltre che la Corporazione degli Esploratori è al momento retta da Alexander Mc Zambell, quella della milizia da Zagarna e quella dei Chierici da Alexander Frag-Star.
Al momento l’unico Capocorporazione con investitura ufficiale è Zildjian per la Corporazione Maghi.

Va menzionato in ultimo il processo inquisitorio della Corporazione Chierici a Sephiroth XavarthKartis Kyairax che è stato accusato e ritenuto colpevole sia dall’inquisitore di Crondor che dall’inquisitore pro-tempore di Morgam Fenriz. La pena commisurata è stata la morte.

Come potete dedurre dalla qualità di questo scritto, raccogliere le notizie da persone diverse, senza averne conoscenza diretta, rende il mio lavoro piuttosto frammentario e caotico. Per questo sono a richiedere la possibilità di partecipare in prima persona ai prossimi raduni delle armate.
Confidando nella Vostra illuminata risposta Vi porgo i miei omaggi

Capo Bibliotecario Corporativo
Cordelia Lupescu