16° giorno, 1° mese, 2010 Dopo la Caduta

Popolo dei territori tutti.
Mai prima d'oggi la nostra sopravvivenza è stata messa così in discussione. Le nostre vite, le nostre case e la nostra terra potrebbero cessare di esistere, lasciando al suo posto un tetro e gelido guscio vuoto, governato da un signore senza sudditi.
Uomini, nani, elfi…. tutte le altre razze spariranno e le nostre opere si sgretoleranno nel tempo. Niente e nessuno si ricorderà di noi. Persino la terra che calpestiamo sarà lavata via della nostra presenza.
E la colpa sarà solo nostra. Noi, che ci facciamo scudo di un nemico comune per riversargli le nostre colpe e incertezze.
Si, è vero. Zemeckis è un nemico potente e letale. Ma la sua arma più grande è il terrore ed il caos che instilla nei nostri cuori.
Noi siamo un glorioso popolo e mai come adesso dobbiamo restare uniti e col cuore saldo. Tutti abbiamo paura. DOBBIAMO averla, perchè non ci sarebbe differenza tra i giusti e le aberrazioni che combattiamo. Fate della paura il vostro più potente alleato. Trasformatela in rabbia e puntate il dito ad obiettivi più grandi. Uniamo i nostri cuori per intonare all'unisono un canto di Gloria e Giustizia!
Finchè anche solo uno di noi respirerà lo spirito di ciò che siamo non cadrà.
Uniti sconfiggeremo le tenebre. Uniti ci riprenderemo la nostra terra.
Gloria ad Altarupe.
Gloria a Narva.
Gloria a Ran. 
Gloria a Talos
Gloria a Velis

Discorso unito dei nobili e degli Anziani corporativi. Miniere di Nerfin