11° giorno, 4° mese, 2010 Dopo la Caduta

Scaviamo. Un mucchietto di neve alla volta. Ogni centimetro guadagnato ci avvicina all'obiettivo. Questo sprona tutti oltre la fatica.
Ci vorranno due giorni dicono i più ottimisti. Settimane per altri.
L'accampamento è allestito alla base di quella valanga. Ognuno, chi scava e non, ogni tanto volge lo sguardo a quei picchi… timoroso che la montagna possa risvegliarsi.
Il freddo da un po' di tregua in questi luoghi. Forse la vicinanza col bosco dei Tuiadri si fa già sentire, oppure le genti si stanno tristemente abituando a quella desolazione gelida.

Dopo un giorno siamo oltre metà strada. Per una volta tutto è andato bene. Si parla a bassa voce sperando che quelle montagne non si accorgano di noi.
Un po' di allegria si vede nei volti di ognuno.

Ci siamo! E' incredibile. In meno di due giorni abbiamo aperto un varco in quell'inferno ghiacciato!
Smantellato l'accampamento potremmo rimetterci in viaggio! Secondo i cacciatori tra meno di due settimane potremmo essere arrivati!

In Viaggio