15° giorno, 4° mese, 2010 Dopo la Caduta

Muoio.
Non pensavo fosse così dolce il suo abbraccio. Il freddo lentamente ha lasciato spazio ad una sensazione quasi piacevole di tepore.
Muoio senza rimpianti, sepolto in un meraviglioso monumento di neve e ghiaccio.
Come è sarcastica la sorte a volte! Avevamo appena finito di liberare il sentiero da quell'inferno di ghiaccio. Stavamo esultando, smantellando i campi e assaporando la meravigliosa foresta abitata dai Tuiadri.
Per un attimo siamo stati quasi convinti di potercela fare davvero. Ah, che piccole creature ingenue e sognatrici che siamo! L'inverno arriva sempre a mettere la parola fine.
Chi poteva immaginare un altra valanga? Mi sembra sia passato un secolo, eppure odo le voci di chi si ostina a cercarci sotto la neve. Questo è bene. Vuol dire che ci sono sopravvissuti.
All'inizio avevo paura e freddo, poi ho pensato a Katlin e al piccolo Fren. Sono felice che la malattia me li abbia portati via in quel modo, nel silenzio e nell'abbraccio di un dolce sonno.
Non sopporterei l'idea di saperli qui sotto con me, nel terrore della consapevolezza di essere alla fine.
Ho paura. Ma è normale credo…
Ho tanto sonno. Forse se chiudo gli occhi vedrò Fren e Katlin che mi aspettano.
Eccoli! Li vedo. Forse sono impazzito a stare qua sotto. O forse è solo un sogno e nel caso non voglio svegliarmi mai più.
No ecco, ricordo. Valanga…. dolore… freddo… soffocamento.
Non sono più lucido. E' la fine.
Grazie fratelli e sorelle di questa odissea. Andate avanti voi, sono troppo stanco per continuare questo viaggio.
Mi fermo qui, sotto un monumento di ghiaccio.
E' molto di più di quanto potessi sperare di avere.

Pensieri