27° giorno, 6° mese, 2012 dopo la Caduta

"Siete tornati finalmente, allora com’è andata?"
"tutto è compiuto, avevate forse dei dubbi?"
"non eravamo nemmeno sicuri che l’informazione fosse attendibile, ma visto la taglia che pendeva sulla sua testa!, ditemi allora sono curioso…"
"l’informazione era corretta, si era rifugiato in un piccolo capanno di caccia a circa sei di giorni di camino da qui, in territorio Kritek, quando siamo giunti nei pressi del capanno abbiamo atteso e osservato ogni movimento, quando siamo stati sicuri che non vi fosse nessuno siamo entrati e lo abbiamo atteso all’interno…"
"e poi…"
"è rientrato verso l’imbrunire, quando ha varcato la porta non ha nemmeno avuto il tempo di capire cosa fossimo, a proposito grazie per le armi incantate che ci avete fornito!"
"è necessario essere ben equipaggiati per poter affrontare un tale avversario, continua…"
" lo abbiamo reso inerme e abbiamo dato il tempo al nostro mago di concludere l’opera, ora di lui è rimasto solo un cumulo di polvere sul pavimento"
"siete sicuri che fosse lui?"
"assolutamente"
"ottimo, e i suoi averi?"
"tutto quello che era nella casa è in questo sacco, un lungo soprabito color amaranto, diversi pugnali, un plico di lettere e una grande scarsella con molto oro, infine una borsa in pelle con alcuni generi di prima necessità… nient’altro"
"lascate tutto a me, li esaminerò con calma, uscendo potete passare a ritirare il vostro compenso!"

Dialogo in una tenda