20° giorno, 9° mese, 2012 dopo la Caduta

"Non mi fido di loro…"
Così il ramachan pronunciava quelle parole fissando il fuoco scoppiettante del suo giaciglio nella foresta.
In silenzio una figura si stagliava alle sue spalle "pensano che tutto gli sia dovuto, che tutto sia scontato e regalato, di poter prendere quello che gli porgiamo e farne quello che vogliono".
La donna continuò a non parlare per alcuni lunghi minuti.
Il ramachan allungo così una mano verso il coniglio che finiva di cuocere, gesti lenti stanchi, "ho deciso di metterli alla prova, solo i più degni potranno continuare il cammino, gli altri verranno esclusi". Solo ora iniziando a sbocconcellare la carne, si girò per fissare la Reylond , un sorriso bieco quasi malvagio si disegnò sul volto felino "Sai bene che non sono capace di non portare un po’ di movimento dove io vado" le disse strappando una coscia della sua preda e porgendogliela.

Il buio della foresta e il sottofondo dei corni da battaglia a fare compagnia a questa improbabile coppia.