26° giorno, 1° mese, 2013 Dopo la Caduta

“Non è possibile!”
“Archivista Llindher, qui non è in discussione se quanto descritto sia successo o meno.”
“Certo, non intendevo metterlo in dubbio, mi scuso con l’Assemblea”
“Quindi, i Vragozar a cui è stato chiesto di proteggere il villaggio di Rallfamin, non sono ancora tornati e non si ha nessuna notizia dal villaggio, è così?”
“Si.”
“Si, confermo”
“Ad oggi si”
Lo sguardo degli Archivisti si fece più teso, concentrato, non sapevano che fare, secoli di stabilità minati, ma dovevano reagire, pensare, affrontare il problema.
La porta si aprì di scatto, senza nessun preavviso, del resto non esisteva nessun protocollo per le riunioni del’Assemblea, non ce n’era mai stato bisogno.
Il Kritek incaricato di controllare l’accesso alla sala si rivolse verso l’Assemblea:
“E’ arrivato uno degli esploratori.”
“Fatelo entrare, che aspettate?”
“Lo stanno curando e rifocillando, è allo stremo e sotto shock. Abbiamo provato ad interrogarlo ma ripete sempre le stesse parole.”
“Che parole?”
“Si può sapere che dice?”
“Ecco… è meglio che veniate a sentirle di persona.”
L’intera Assemblea Kritek si alzò all’unisono e seguì il messaggero verso la Casa dei Curatori.