8° giorno, 2° mese, 2013 Dopo la Caduta

Le due figure nascoste nell’ombra tacevano. Gli occhi nascosti da avvolgenti cappucci neri riflettevano le fiamme dandogli un inquietante aspetto demoniaco.
Il più esile dei due si rivolse all’altro, quasi sussurando:
“Pensi ancora che abbiamo fatto bene?”
Il suo interlocutore esitò un attimo, si volse verso la casa in fiamme e la fissò a lungo, quasi volesse ricordare gli ultimi minuti, poi con voce chiara e decisa gli rispose.
“Si, la loro aria di superiorità aveva stancato tutti, qualcuno lo doveva fare.”
“Lo sai che abbiamo violato il codice vero?”
“Si”
“E non ti angoscia questo?”
“No.”
“Strano…”
“In effetti si, ma… mi va bene così”
Rimasero ancora lì ad osservare il fuoco che si affievoliva poi, quasi all’unisono, si alzarono e si incamminarono nel sentiero, nel buio della notte.