26° giorno, 4° mese, 2013 Dopo la Caduta

 “Giudice! Giudice!”

“Dimmi, sono tornati?”
“SI!”

“Oh.. bene, bene e avete capito qualcosa?”
“Si, direi di si. In realtà è abbastanza semplice, una volta aperto il portale chi lo attraversa si ritrova immediatamente di là. E’ il ritorno  che ci ha creato problemi, ma in sostanza a tornare si impiega lo stesso tempo usato per la creazione del portale.”
“Ah, quindi nel caso di spostamenti di più persone, come quello che serve per gli eroi, si parla di sei giorni.”
“Si esatto, una volta varcato il portale si ritorna a destinazione sei giorni dopo e solo chi ha passato il portale all’andata, può usarlo al ritorno, almeno in questo caso. Tranne piccoli oggetti o comunque poca roba, faremo esperimenti più avanti per capire esattamente”.
“Ed è sempre così oneroso aprire uno di questi portali?”
“Eh si, purtroppo si….”
“Ah, una cosa. Ma quindi il portale rimane aperto per quanto tempo?”
“mmm… dodici giorni, ma gli ultimi sei sono solo per permettere il viaggio di ritorno all’ultimo che ci è entrato.”
“E se qualcuno entra giorni dopo l’apertura?”
“Lo può fare. Può tornare,  ma sempre con il limite temporale della chiusura del portale, che è di sei giorni dall’apertura.”
“Quindi… una volta che qualcuno è passato di là può ricevere rinforzi o aiuti ma non c’è modo di sapere cosa serve o cosa sta succedendo?”
“Si, un messaggero o un messaggio impiegherebbero comunque sei giorni per tornare al punto di partenza e a quel punto non ci sarebbe modo di portare il soccorso richiesto”
“Direi che è tutto chiaro, grazie, buona giornata.”
“Buona giornata a lei, Giudice”