14° giorno, 7° mese, 2013 Dopo la Caduta

La vista dalla terrazza era impareggiabile.
Il ghiaccio brillava come cristallo prezioso, l’aria era fredda e secca, pura, la luce del sole nascente, priva del velo umido che si poteva trovare più a valle, rendeva ogni colore vivido e splendente nonostante il giorno stesse ancora arrivando.
Hnos nei giorni estivi è più bella che mai, pensò Sigid scrutando l’orizzonte, sotto di lei, nelle balconate inferiori, le attività del mattino avevano inizio, le prime voci dell’alba e rumori provenienti dalle fucine interne iniziavano a farsi sentire.
Un passo leggero alle sue spalle annunciò l’arrivo di qualcuno.
"i…tuoi…amici, hanno modi oserei dire maleducati sai.."
"miei …amici ? " disse voltandosi Sigid e trovandosi di fronte l’anziana Druida, che camminando piano si mise accanto a lei a guardare l’alba che stava nascendo.
"non sono miei amici Aghnil…sto solo cercando di evitare che facciano danni, qui come altrove.." disse seria e sprezzante la robusta valchiria.
"ero ironica Sigid, tu sei stata mandata tra loro e fai da collegamento..li conosci meglio di noi in ogni caso, dimmi…è normale che scrivano …questo ? " Aghnil aveva in mano una pergamena, che Sigid lesse…

"non è rivolta a noi ma alle consorelle che arrivano dal loro mondo in effetti…"
"e loro dici che si fanno TRATTARE in questo modo da questi SEDICENTI EROI ??? sembra si stia rivolgendo a delle ASSISTENTI…a delle SEGRETARIE…o io sola vedo solo questa cosa????"
"chiarirò questo punto con loro, forse questi umani hanno…confidenza con le consorelle…e in ogni caso…devo comunque portare all’umano la risposta della Triade sulla questione del Tempio, vedrò di capire cosa intendono"
"SIA CHIARO SIGID ! SE, e dico SE, QUESTE PERSONE PENSANO DI STABILIRE IL LORO ….SIMBOLO DI CULTO…IN UN LUOGO E TRATTARE CHI VI ABITA IN QUESTO MODO IO.."
"Aghnil… non si permetteranno, stanne certa, non si permetteranno"