6° giorno, 7° mese, 2013 Dopo la Caduta

 “Li vedi quelli?”
“Si.. sono maiali”
“No! Non sono maiali, sono la vita. Il maiale ci da buona carne, da mangiare assieme agli amici, vicino al fuoco, bevendo una birra fresca e possibilmente toccando il sedere di quella brunetta laggiù”
“Ah Ah! Vero ma tutto questo che c’entra con il riformare Talos e la costruzione del tempio di Teldon?”
“Vedi.. ti sto parlando di cose della vita, porchetta, salsiccia, birra e donne, tu che mi dici? Nobili che non si sono mai visti, che hanno cambiato bandiera, che spesso ci hanno sfruttato e un dio che non c’è, che ci ha abbandonato”
“Ma… i nobili erano impegnati a trovarci un mondo e alla fine lo hanno fatto e Teldon… come non c’è? Egli è sempre presente”
“Tu dici? Io sento più vicino a me quel grasso maiale rosa che un dio che preghi e non risponde, il maiale risponde almeno, vero Rufus?”
“sgrunf, sgrunf”
“Ecco, vedi? bravo Rufus”
“Ma dai! non è che anche tu sei un seguace di quella setta di adoratori…”
“Taci! Potrebbe esserci un inquisitore, con quelli non c’è dio che tenga, son tutti uguali.”
“Boh.. da come ne parli sembra che tornare a Talos per te sarà un sacrificio piuttosto che un gioia.”
“Tu lo dici fratello, tu lo dici…”