25° giorno, 9° mese, 2013 dopo la caduta

All’interno della Biblioteca:

“Quindi è vero? Si è attivata la sicurezza della biblioteca?”
“Si”
“Si.. è tutto quello che hai da dire?”
“Si”
“Arallon! Prestami attenzione!”
Il Reillond distolse lo sguardo da una pila di fogli che aveva davanti, ammassati su piccoli forzieri e strani oggetti, ma era evidente dallo sguardo che il suo pensiero non era particolarmente sintonizzato sul suo interlocutore che, tuttavia, continuava ad incalzarlo.
“Arallon… la procedura di sicurezza, prevedeva l’evacuazione del personale interno, la distruzione della minaccia e in caso questa persistesse la distruzione della biblioteca per evitare di farla cadere in mani “nemiche”.
“Si”
“Arallon.. lo sai vero che il personale interno, ora NON PUO’ USCIRE? E che il personale siamo noi?”
“Si”
“A parte che mi stai facendo innervosire più del dovuto, perché diamine sei così calmo?”
Arallon sorrise, compiaciuto. In effetti era l’unica creatura che aveva in mano la soluzione per risolvere tutto e salvare la  biblioteca e i suoi occupanti. Appoggiò il foglio che aveva in mano e sorrise alla Reillond che lo stava assilando.
“Vedi, sono calmo perché il processo di eliminazione della minaccia è molto più lento del previsto e quindi ho tutto il tempo che voglio. Inoltre so come fare per fermarlo.
La vedi quegli oggetti?”
“Si, quelli con dei strani simboli appesi?”
“Si, sbloccando quei sigilli la porta si apre e la procedura si blocca. Semplice.”
“E allora FALLO!”
“Non è così semplice.. ho trovato tutte le indicazioni su come farlo, ci sono delle protezioni particolari da superare, ma direi che sono in grado di risolvere tutto, del resto è il mio compito. Devo solo fare qualche controllo e poi vi scriverò come fare, in modo da darlo anche agli eroi, non so bene chi possa agire e su quale piano di visualizzazione della biblioteca, meglio non rischiare.
“Ah, bene! E quando sarai pronto?”
“Qualche giorno, poi le cose peggioreranno ma direi che abbiamo tempo e inoltre con l’occasione, dato che non ho dubbi sul fatto che mi ascolteranno tutti attentamente, svelerò anche chi è l’assassino di Sheldon e a qual punto niente e nessuno impedirà che venga punito come merita”.
“Oh.. bene Arallon, sono molto più tranquilla ora, andrò alle terme.”

“Si, fai bene, io continuo qui, va bene che c’è tempo ma ci sono ancora parecchie cose da fare”.