Ramacian

L’atmosfera nella stanza era tesa, i messaggeri arrivavano a ritmi concitati e la pila di rapporti cominciava ad essere di un certo rilievo.
Il giovane messo entrò nella sala e si rivolse ai membri dell’Ordine, timoroso: "Scusate… ma è arrivato l’ambasciatore ramacian".
I tre alzarono la testa da quello che stavano leggendo e il più anziano evidentemente sollevato, gli rispose.
"Bene! Finalmente, sono proprio curioso di sentire quello che ha da dire".