Voglio i nomi!

Era una giornata di sole e la luce all’interno della dimora Ducale regalava screzi di cremisi sulle pareti a causa del tendaggio. …..

"Come state Cardinale? Ho intenzione di avere gli 80.000 nomi dei Martiri…
farò incidere ognuno di quei nomi sulle pietre della cattedrale….
che Crondor sappia qual’è stato il nostro ed il loro sacrificio…
Io mi sento per questa gente Ananta, come un padre di una numerosissima famiglia, e voglio che il nome dei miei figli venga ricordato in questa terra, se davvero il primigenio manterrà la sua parola, sono i loro nomi a dover essere ricordati…"

"Concordo con voi, Duca, avrete quei nomi e faremo tutto quanto e’ in nostro potere affinche’ tutti loro vengano ricordati come meritano!…
Per quel che riguarda il primigenio e la sua gara, invece, faremo in modo che anche lui mantenga la parola data! Siatene certo!"

Racconto di Ananta, Nuova Xandria