Stormi di uccelli neri

corvo“MALEDIZIONE!!!”
Gracchio Corvo oramai furente!
Non era da lui perdere le staffe, non era da lui perdere!
“Stupido! Stupido!”
Era stato giocato, raggirato, per la prima volta si sentiva in quello stato e non gli piaceva affatto!
il momento di stizza passò rapido, i suoi occhi, neri, profondi mostravano la sua intelligenza fuori dal comune ed un vorticare di pensieri.
Qualcuno lo invocava e rapido rispose alla chiamata.

Non tutto era perduto, forse muovendo quà e la avrebbe messo in moto eventi, molti vi avrebbero guadagnato, un grosso guadagno per tutti. Era ora di mettersi in movimento